“Fenicottero Fenice”, nuovo simbolo di bellezza e saggezza, la mostra di Leombianchi a Bologna

30/10/2012

“La mostra ruota attorno a questo nuovo simbolo, fonte di bellezza e saggezza. Il Fenicottero Fenice illumina spiritualmente la natura e tutti gli uomini e donne, dona rinascita morale e fisica sulla Terra, elimina la contaminazione dell’acqua, dell’aria, della terra e del fuoco e solleva gli uomini dai problemi interiori, sociali e civili”: in questo modo il pittore simbolista milanese Leombianchi spiega la sua nuova esposizione. Nello spazio multimediale Galleria 9Colonne/SPE/Il Resto del Carlino di Bologna, grazie all’organizzazione e alla promozione del Club D’Ars, si potrà vedere fino al 12 novembre 2012. Giovanni Leombianchi, di origine trentina, è nato e vissuto a Milano; ha esposto dal 1968 ad oggi in numerose mostre personali e collettive, in Italia e all’estero, con cicli ecologici, simbolici e psichici. Le basi del lavoro simbolico di Giovanni Leombianchi hanno infatti germogliato frequentando la grande natura ancora intatta. La sua creatività è nata da una foglia di ciclamino nel bosco, dall’ala di una pernice bianca sulle vette alpine, dalla pinna di un pesce su un fiume cristallino e puro, dal riflesso del sole sull’acqua di un mare non ancora inquinato. La sua ispirazione è nata dai simboli terra, aria, acqua, fuoco e poi con la nascita del suo personale ecoalfabeto, delle onde magiche, della casa dell’ecologia interiore e dell’ultimo ciclo, il Fenicottero Fenice.

Annunci

“Vortice con foglia” di Leombianchi in “Archetipi. Libro d’artista”

22/10/2012

E’ appena uscito ed è stato presentato il 18 ottobre 2012 alla libreria Bocca (Locale storico d’Italia in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, con il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali e delle Attività Culturali) ‘Archetipi. Libro d’artista’, pubblicazione che comprende 11 opere grafiche di altrettanti pittori di provenienza italiana e internazionale e una poesia di Arturo Schwarz (“I miei 4 elementi”). L’Archetipo grafico di Leombianchi, pittore simbolista milanese promotore dell’iniziativa, si intitola “Vortice con foglia” e, come l’artista afferma, “nasce dalla forte impressione che ho sempre ricevuto dai mulinelli d’aria che portano nel loro turbinio miriadi di foglie e che simulano il moto perpetuo della natura”. Ecco gli altri artisti e il titolo dei loro Archetipi che hanno collaborato a questa pubblicazione: Leo Nilde Carabba (“Conjunctio. Gennaio 2012”), Sergio Dangelo (“In giungla”), Rebecca Forster (“Quando la Mandragola scuote le radici”), Ho Kan (“Spirito”), Haukur Halldórsson (“Loki”), Marco Magrini (“Wadirum”), Pino Manos (“Luce e Tenebre”), Vanna Nicolotti (“Archè”), Roberta Rocca (“Voci misteriose del vento”) e Silvia Venuti (“Chakra”).